morbo

 

Il tutto cominciò a 19 anni, durante il servizio obbligatorio di leva, con la comparsa di una dolorosissima fistola anale che, in breve, mi ha sbattuto al tappeto. Gli antichi medici di allora pareva si divertissero a torturarmi con il loro “specillo” per fistole, e ancora oggi, il solo ricordo di quei dolori mi fa ancora accapponare la pelle. L’unica soluzione escogitata fu una bella operazione di rimozione della fistola e di tutto il companatico… prima operazione ma nessuna diagnosi, se non un generico: Stress da servizio di leva!!! Nel frattempo non stavo certamente meglio……

Nell’immagine di testa, la mia Relazione di Dimissione dal reparto Gastroenterologia dell’ospedale Sacco di Milano, Prof. Bianchi Porro del 03-06-1989 con diagnosi. Da lì in puoi il mio calvario, almeno, aveva un nome. Avevo la bellezza di 26 anni ed il mio futuro era già fottuto.

Ancora non lo sapevano, i medici, ma nel mio addome vi era un ascesso grande quanto un limone, che sfuggiva ai raggi Rx e che se fosse scoppiato mi avrebbe evitato di scrivere questo articolo e a voi di leggerlo……Da allora ho subito tre interventi e una colostomia portata per 18 mesi, in totale 30cm di resezione intestinale e tutta una serie di handicap funzionali e psicologici da gestire.Ad oggi ancora non si hanno certezze sulle cause e sulle cure. Qualcuno comincia a pensare a relazioni con il cibo……La gestione di questa mia patologia è effettuata con una continua ricerca di nutrienti e abbinamenti corretti per con un sistema immunitario vigile e velocemente adattabile, per cui necessito di un continuo e costante rimescolamento dei nutrienti per impedirgli di abituarsi ad essi e di scatenare reazioni di intolleranza che, immediatamente, si manifestano. Purtroppo le resezioni hanno lasciato i segni e quindi devo stare doppiamente attento.

Questo è il metodo che utilizzo quotidianamente da anni e che mi permette di stare bene, o di stare male se consapevolmente assumo alimenti che già so per certo non idonei, potendo affermando che Crohn non esiste e che sono uscito da solo (supportato dalle mie ricerche trentennali sulle alimentazioni mondiali e da P. D’Adamo e il mondo dei Gs e loro scienziati, naturopati, ricercatori) da questa “imposizione di malattia falsa” che, chissà perché ancora ad oggi, non ha cura!

PROTOCOLLO PERSONALE

Oltre a quello già descritto nei precedenti articoli, aggiungo adesso i protocolli alimentari e di supporto emozionale.

Qui hai la scheda da compilare ogni maledetto giorno per capire quello che ti fa male e quello che ti fa stare meglio. E’ semplice ma anche difficile, perché dovrai compilarla tu. Ne sei capace? scheda alimentare di lux 

Qui il mio primo Menu detox 

Qui l’elenco dei nutrienti principali testati da me e da altri Crohn, uno per uno:

http://seeed.it/index.php/prodotti/nutrienti-per-diete-specifiche/alimenti-per-gruppo-sanguigno-b.html

Integrazioni base da ALIMENTI: Zinco, Magnesio, Potassio, Selenio, Vit.C., Acido Butirrico da Burro Ghee per Microbioma, Acido Linoleico, complessi B, protocolli anti radicali liberi.

Integrazioni Pre/Probiotiche e fito:  Prebiotici autoprodotti, Panax Ginseng, Uva Ursi, Tribulus Terrestris, Holy basil, Liquirizia Radice, Menta Piperita, Zenzero fresco e in polvere, protocollo Os B, Curcuma, Curry, Yogurt e Kefir di Capra autoprodotti.

Supporto emozionale: Metamorfica, Balneoterapia,due volte a settimana la  Sauna Infrarossi (che non c’entra nulla con la Sauna con vapore), meditazione, attività a contatto con la natura.

Protocollo risveglio: Kefir d’acqua con limone e prebiotici, frullati o frutta fresca con soffiati, proteine da Latticini e Ghee.

Alimenti ottimali: Avena, Farro, Miglio, Riso, Quinoa, Ghee, Alghe Nori, pasta secca da leguminose, verdure fresche, frutta fresca, proteine da formaggio fresco o semi fresco.

Alimenti tollerati: khorasan, leguminose, solanacee, latticini stagionati.

Alimenti tossici: Frumento, Grano Saraceno, Maiale, Soja, Pomodoro, Mais, lenticchie, Pollo, Arachidi, Cocco, Zuccheri raffinati, Superalcolici, Melograno, Polipo, Crostacei.

In base a queste informazioni elaboro le ricette e i menù a me meglio appropriati perché, forse non l’hai ancora compreso, il tuo Crohn non esiste. Stai semplicemente pagando una serie di errori alimentari che hanno portato il tuo fisico alla depressione immunitaria. Hai cominciato da piccolissimo ad ingerire schifezze, ti hanno riversato nello stomaco ogni porcheria dolce per farti stare buono e tranquillo. Hanno distrutto le tue difese immunitarie con decine di prodotti carichi di tossine a basso prezzo. Hanno minato i tuoi denti, le tue tonsille, i tuoi muscoli, il tuo sangue. Al posto di darti benzina nel tuo motore da corsa hanno immesso gasolio e ti hanno ingolfato. Alle prime avvisaglie di reazione disintossicante non hanno fatto altro che riempirti di antibiotici, antistaminici, anti di ogni tipologia….o peggio ti hanno tolto tonsille, appendicite, dentini etc. E giù maiale, pomodoro, zuccheri, frumento, mais, dolci, latte, formaggi, arance, e ogni altro “ben di dio” come li chiamano. Il Crohn non esiste, se esci da queste dinamiche imposte e smetti di cercare le pastiglie miracolose, il miracolo lo farai tu. Decine di diete date da persone che “dicono di stare bene ed essere competenti in materia” senza che abbiano mai provato cosa significhi cercare un bagno con un attacco dei tuoi! Loro non hanno fissa nella testa la mappa dei cessi d’Italia, cosa vuoi che ne sappiano? Cucina tu e smettila di avvelenarti. Il Crohn non esiste, è il tuo fisico che chiede aiuto, se non lo ascolti e fai qualcosa diventi corresponsabile della tua situazione e sarai solo una cavietta da esperimenti da spennare mentre continuerai a lamentarti del poco tempo per…dei pochi soldi per…della poca voglia per…e continuerai ad essere quello che vuoi essere in realtà, un finto malato.

Qui hai la scheda da compilare ogni maledetto giorno per capire quello che ti fa male e quello che ti fa stare meglio. E’ semplice ma anche difficile, perché dovrai compilarla tu. Ne sei capace? scheda alimentare di lux

Qui la base di partenza del Menù personalizzato

Il post è di proprietà intellettuale di Lacucinadilux.com

E’ necessario il consenso per pubblicare questo contenuto altrove.

Annunci