Ciao a tutti i B che popolano queste pagine e mi scuso con tutti gli altri Gs, ma si impongono chiarimenti su questo Gruppo perchè, ultimamente, li sento e vedo sbandati…..

Sono molto felice che questo sito sia diventato un luogo di interscambio e aggregazione per tutte le mie “sorelline” e “fratellini” B, sono davvero contento che tra di noi esista questa sorta di “fratellanza genetica” che è tutta una scoperta, ma….. riconosciamoci, e vediamo di chiarire meglio, almeno ci tento, chi siamo, da dove veniamo e perché ci capita molto spesso di non integrarci al meglio nell’alimentazione attuale. Tutti concordi che se il nostro stomaco lavora male….è un macello! Allora ri-conosciamoci e vediamo di ri-cominciare a volerci bene davvero, con una consapevolezza nuova o solo differente. Ovviamente tutta la ricerca e l’analisi è parte della Scienza dei Gs, io inserisco solo miei commenti e argomentazioni ok?

Da dove veniamo?

Circa 15.000 anni fa alcune popolazioni africane migrano verso India e Pakistan. Si insediano nelle praterie fredde hymalayane, le colonizzano e, la natura, ovviamente, comincia a fare il percorso classico: l’adattamento alle nuove situazioni climatiche opera una selezione genetica e la mutazione porta alla comparsa del nostro Gs, il B.

Quando ci incontriamo, corsi, serate, da Crisalide, etc.. dico sempre: visualizzatevi in sella ad un cavallo con lo stretto indispensabile per sopravvivere. Capelli al vento e nessuna fissa dimora (da qui si comprende perfettamente il mio Genotipo….). Ricordate questa immagine, vi servirà presto.

Dall’Asia Indiana, Caucasica, Urale, è un attimo per noi (immagine sopra..) colonizzare le steppe delle pianure, mischiarci alle popolazioni Caucasiche e Mongole e trasmettere il nostro Gene. La nostra cultura alimentare era principalmente basata sulla pastorizia, derivati del latte e carni ovine, perché semplicemente a quelle altitudini e latitudini di cos’altro potevano alimentarci? Dovevamo seguire l’avanzata e l’arretramento dei ghiacciai avendo sempre proteine a disposizione, sempre, per combattere i morsi del freddo e le giornate senza luce e sole, e le uniche proteine a disposizione con queste caratteristiche sono le caprine e le ovine, che potevamo gestire portandole con noi negli spostamenti. Non conosco altri mammiferi come gli Ungulati, le capre e le pecore che sappiano così naturalmente arrampicarsi sulle rocce o che modifichino così velocemente le altezze del pelo in funzione della temperatura esterna. Ci regalavano tutto ciò che ci serviva ed erano sempre con noi. Facciamoci una risata dai!! Ve li immaginate gli amici A che devono gestire un trasloco? Bhe! Noi siamo esattamente l’opposto ok? Loro: analisi, programmazione, gestione, e poi ancora analisi e poi le variabili aggiunte, e poi la gestione, no meglio prima la gestione, ma poi senza analisi e programmazione … abbiamo dimenticato il canarinooooo!!!???!! Ecco loro sono lo stress perpetuo sulle spalle delle meravigliose donne A, noi siamo il casino organizzato ok? Decido e parto, punto. Se qualcosa rimane indietro significa che non era così necessaria. Se ricercate sui siti o nei testi le distribuzioni geografiche in base ai GS, noterete come i nostri geni formino un cerchio quasi perfetto intorno alle immense pianure steppiche e alle catene montuose Himalayane e che formano il continente Indiano, per spingersi poi come una freccia fino al Giappone. Se guardiamo ad Ovest, al contrario, di noi non rimangono che i pochi i geni lasciati dalle popolazioni B che hanno abbattuto l’Impero Romano e che diminuiscono sempre più quando si volge lo sguardo al sud europeo.

Quindi chi siamo e perché così siamo?

In stato di salute ottimale noi sappiamo adattarci a qualsiasi situazione, la flessibilità è massima, sappiamo muoverci in ogni direzione, abbiamo un grande senso dell’equilibrio che ci permetteva di gestire l’enorme sforzo richiesto dalle situazioni e dalle condizioni che la natura, via via, ci sottoponeva e una curiosità incredibile e un apprendimento delle basi velocissimo. A quei tempi questa era la nostra forza, ma oggi le condizioni sono le stesse? Ci siamo forse “seduti” ? abbiamo ancora la forza e il coraggio di salire su quel cavallo?

Allora chiudo qui questa prima parte, perché credo che abbiate sufficiente materiale su cui lavorare. NON è il cambio di stagione che.., NON è l’aria condizionata che…. NON è lo smog che…. Non trovate scuse, pensate a cosa state mangiando e dove!! Se visualizzate un individuo che sta assumendo cibo tossico rinchiuso in una gabbia virtuale… (io sono tigre, ma anche voi) allora ragazzi c’è qualcosa che dobbiamo registrare, in primis coloro che hanno problemi intestinali!

Fine prima parte e attendo in PV o anche qui vostre considerazioni

PS: OK anche quelle degli altri GS che hanno avuto la fortuna 🙂 di imbattersi in qualcuno di noi……..

 

Annunci