Tag

, , , , , , ,


Oggi entreremo nell’operatività della prevenzione: due semplicissime e veloci mie ricette che aiutano a combattere le oramai “famigerate” problematiche invernali di cui stiamo discutendo da tempo tra di noi.
L’obiettivo è quello di togliere perlomeno il lattosio dalle nostre colazioni e con esso gli abbinamenti scorretti di derivazione: cereali e lattosio, legumi e cereali, amidi e lattosio, cereali+amidi+lattosio+fruttosio etc.. che minano le difese immunitarie fiaccandole nelle “battaglie” contro gli patogeni.
Quali sono le particolarità salutistiche, se così possiamo dire, di queste bevande autoprodotte?
A) elevato valore di proteine vegetali rispetto alle bevande vendute
B) corretta gestione dei carboidrati in esse contenute: immediato utilizzo del fruttosio e degli amidi trasformati in energia immediatamente disponibile
C) graduale gestione insulinica e apporto di sali minerali alcalinizzanti che favoriscono la digestione
D) evitiamo il “peso” del dopo colazione cappuccio e brioche perché non andiamo ad appesantire il fegato con derivati e concentrati industriali + le proteine e gli amidi contenuti nel lattosio con relative lectine.
 
Invito tutti a provare almeno una volta valutando su se stessi se quanto scritto, da mia esperienza personale, corrisponda a verità oppure se sono uno dei soliti “venditori” di fumo 🙂
Non costa nulla, male certamente non fa ed inoltre ci aiuta a consapevolizzare quanto sia importante prendersi cura di noi stessi in prima persona mediante l’alimentazione e l’ascolto del nostro corpo dopo che ha ingerito la pappa 🙂
COME SEMPRE SIETE PREGATI DI CITARE LA FONTE DALLE QUALI COPIATE E CONDIVIDETE LE INFORMAZIONI CHE RIPORTO SUL MIO SITO. ALCUNI HANNO COMINCIATO A CHIEDERMI IL PERMESSO, E LI RINGRAZIO PUBBLICAMENTE.
Lux
a) BEVANDA “LATTE DI FARRO”

in alternanza con il “Latte d’Avena”

INGREDIENTI:

100 g di semi di Farro Spelta integrali – 700 ml di acqua – 50 g di Uvetta Sultanina – 50 g di Mandorle Dolci pelate

PROCEDIMENTO:  Metti a bagno per 8 ore (+-) tutti i nutrienti in 250 ml di acqua. Frulla benissimo tutto e aggiungi la rimanente acqua. Fai cuocere per 15 minuti a 80-90° schiumando se necessario – Filtra oppure lascia depositare l’Okara sul fondo – da consumarsi durante le colazioni o anche durante la giornata. In caso di convalescenza è possibile aggiungere del buon miele nella misura di un cucchiaino per ogni tazza. MAI ABBINARE LA BEVANDA CON LEGUMINOSE! per evitare gonfiori addominali.

b) BEVANDA DA FIOCCHI D’AVENA DEAMARIZZATI 

Un semplicissima ricetta da utilizzarsi quotidianamente per colazioni proteiche ed energizzanti. Non abbinare mai a leguminose come Soja e derivati per non incorrere in fermentazioni fastidiose e a volte dolorose. Anche le Margarine utilizzano leguminose e pertanto ne sconsiglio l’utilizzo in una colazione con una base di cereali.

COSA TI OCCORRE:

Un frullatore + un colino + un cucchiaio oppure una frusta

INGREDIENTI:

500 ml di acqua naturale – 50 g di Fiocchi D’Avena Deamarizzata Jumbo

PROCEDIMENTO:

Frulla i Fiocchi con l’acqua. Consiglio di utilizzare inizialmente 100 ml di liquido e di aggiungere la rimanenzadurante la frullatura per evitare la fuoriuscita dalla coppa del frullatore. Si può ovviamente utilizzare anche il Bimby o un buon Minipimer. Versa la bevanda ottenuta in una pentola e fai cuocere, rimestando continuamente, per 5 minuti. Lascia raffreddare e filtra poco alla volta aiutandoti con un cucchiaio o una frusta. Poni in frigorifero la bevanda e utilizzala per le tue colazioni.

PS: A questa base proteica possono essere aggiunti, in fase di frullatura, nutrienti dolcificanti ed energizzanti in base alle proprie preferenze. Le variabili migliori e che risultano ben tollerate possono essere elaborate utilizzando: Noci Mandorle Bacche Goji 

 

Annunci