Tag

,


Ciao
Mi chiedete cosa fare dopo i “bagordi festivi” per recuperare energia dopo gli “affaticamenti” digestivi…..
Bene, per prima cosa dobbiamo tenere presente i valori Ph dei nutrienti: alcalini e acidi non sono la stessa cosa e l’errore che si commette più spesso, in particolare durante un cenone, è l’assunzione di abbinamenti nutrizionali scorretti, che causano poi le difficoltà digestive delle quali vi lamentate, causati dall’insieme sbilanciato di questi Ph.
Un Ph alcalino abbinato ad uno acido innesca uno scompenso che chiamerei “reciproco annullamento”.
E’ come se il vostro stomaco si trovasse alla guida di una macchina, fermo di fronte ad un bivio non sapendo che strada prendere!
Lo stomaco resta immobile, indeciso e carico di ulteriore preoccupazione perché i succhi gastrici stanno facendo un “casino” incredibile nei sedili posteriori!
Tutto il sistema è stato messo in moto dagli enzimi della salivazione ed ora la “macchina” sarebbe in grado di correre spedita, ma questa titubanza crea affanno.
Pesantezza, eruttazione, acidità, sonnolenza, ansia, irritabilità, malavoglia, tossettina fastidiosa, sbadigli, naso che cola, acufene, sono solo alcuni dei sintomi più comuni, e spesso sottovalutati, che indicano che lo stomaco è in pausa pericolosa!
Se vi capitasse una situazione del genere sorseggiate un bel bicchiere di acqua calda, calda non tiepida, e vedrete che il tutto ripartirà. Avrete semplicemente ripristinato, con la diluizione e il calore, una soluzione alcalino-acida di base, come se lo stomaco avesse finalmente deciso che indicazione seguire.
Unica avvertenza: evitate successivamente di assumere bevande fredde, alimenti freddi, eccedere con gli zuccheri ( amidi di: frutta fresca, frutta secca, alcolici, lattosio, dolciumi).
Generalmente sono consigli che funzionano, e molto bene…. e vi fanno comprendere come un nutriente composito come un affettato (altamente acido) abbinato ad una fetta di cereale  lievitato (altamente acido) ed una maionnaise (altamente acida) facciano a pugni con quella fettina di salmone fresco ( alcalino ) marinato in una vinaigrette di limone (alcalina) che avete precedentemente assaporato….. In poco tempo, e solitamente voracemente, abbiamo creato un PH confusionario nello stomachino!
Per gli amici vegetariani o vegani: anche un ottimo Hummus (solitamente alcalino) spalmato su un cereale lievitato (altamente acido) innesca questo meccanismo!
Quindi?
Cerchiamo di non miscelare eccessivi nutrienti e di godercela alla grande, tenendo presente però che, se già sappiamo che il nostro stomachino non è un “tritasassi” di sua natura, almeno le bevande o gli alimenti freddi sarebbe meglio evitarli del tutto!
Ma poi?
Finiti i bagordi necessitiamo di un meritato riposo bio-chimico, di accelerare l’eliminazione delle tossine tramite gli organi emuntori, di ripristinare un Ph alcalino, di ripristinare una benefica e fortificata flora intestinale etc…
Come?
Il mio consiglio è semplice e valido per tutti: Minerali, Vitamine, proteine Vegetali, Butirrato e tanti liquidi! Il tutto lo si trova in abbondanza in zuppe e minestroni. Molti obietteranno che, trattandosi di Verdura, la si può assumere anche allo stato crudo!
NO, rispondo subito! Allo stato crudo anche la verdura necessita, in particolare per coloro che hanno già stomachini delicati, di essere conosciuta PRIMA come universo chimico e poi come valore nutrizionale! O si rischiano fermentazioni “esplosive” e cefalee ficcanti!
Perciò?
Visto che tutti ,ma proprio tutti, sanno come si prepara un minestrone, tralascio il procedimento ed allego uno dei miei file base per iniziare un percorso Detox. di qualche giorno. E’ di semplicissima lettura, permette infiniti abbinamenti e aiuta nella depurazione in maniera semplice e dolce.
Uniche raccomandazioni  per 1 L di preparazione:
A) Utilizzare sempre Curcuma polvere e gli aromi freschi
B) Lavare e tostare leggermente Miglio, Saraceno Gritz o Quinoa per poi cuocerli a parte e successivamente essere impiattati al di sotto del minestrone.
C) Per evacuazioni già normoformate e morbide omettere i Semi di Lino e Zucca.
D) Se una verdura non è in lista significa semplicemente che non va bene in quanto andrebbe ad alterare i delicati equilibri del Ph che ho formulato in questa lista Detox.
E) Per comodità è possibile preparare sacchettini di verdura cruda e congelarli già porzionati.
Per il resto potrete abbinare tutti i vegetali presenti e a voi idonei come preferite, ma consiglio di provare a farlo con tutti i nutrienti elencati!
Ovviamente la lista l’ho suddivisa per Gs, ma chi è contrario o non crede in queste “indicazioni” troverà comunque giovamento dall’assunzione di questi nutrienti.
Ciao a tutti
Lux
tabella minestrone detox - Excel_2015-12-29_10-47-21
 

Il post è di proprietà di Lacucinadilux.com. E’ necessario il consenso per pubblicare questo contenuto altrove.

Annunci