Skip to content

La cipolla e il tempo in cucina… e non solo

1 gennaio 2016

Ciao

Rispondo dal mio sito a tutti coloro che, stranamente, e non so come, continuano a richiedermi precisazioni, spiegazioni etc. sulla teoria “omeoculinaria” del cipollone e del tempo che dedico alla sperimentazione e ricerca. Mi scuso anticipatamente, per il divagar divagando, che solo in parte c’entra con lo spadellare canonico e culturale, ma mi è richiesto e voglio farlo.

La teoria della “cipolla” o Allium cepa…nasce dal percorso di sfogliamento che mi sono imposto per raggiungere, sfogliando appunto, il nucleo di tal malfamato Lux, mettendo alla luce, ripercorrendole a ritroso, tutte quelle sovrastrutture e quei vincoli (le foglie che circondavano il nucleo) utilizzate negli anni per nascondere, celare, allontanare o cementare, in una strenua mia difesa (o attacco) il vero e limpido “sono io”, sono fatto così e devo e posso solo migliorarmi, senza nascondermi sotto l’ala protettrice della foglia che mi ricamavo addosso di volta in volta. Chiaro? spero.

Le foglie rappresentano un problema specifico: foglia accettazione, foglia salute, foglia sesso, foglia famiglia, foglia genitori, foglia amore, foglia dolore, foglia lavoro, foglia politica, foglia rapporti, foglia paura, etc.. fate vobis, che si accumulano nel tempo formando il cipollone che, sappiamo tutti, dopo un po’, mal conservato, irrancidisce e produce acidi, solfati e ammoniaca che, inizialmente, attivano la lacrimazione (dolore), ma poi la putrefazione (annientamento DI ME).

Lo stato delle cose: o imputridisco e mi piango addosso, oppure, e qui casca l’asino, reagisco e mi “sfoglio” (o spoglio) per ri-conoscermi e ri-generarmi. Se sono qui a scrivere è intuibile per quale opzioni abbia optato…. Tralascio il mio percorso per non correre il rischio di farvi sbadigliare, ma posso assicurarvi che non è stato rose e fiori. Quindi, il punto è questo: se vi volete davvero bene, se volete dare una svolta, se volete provare A CAMBIARE, dovete in primis amarvi e ri-conoscere, con sincera consapevolezza, voi stessi e il vostro intimo nascosto, celato, ignorato, sepolto e portarlo alla luce e poi osservarlo da quante più angolazioni possibili, ma senza cadere nel vittimismo o nel trascendentale, e poi gettarne le foglie appassite e tenere quelle con linfa vitale, la vostra vita che è sempre stata lì, come la brace calda e ristoratrice del fuoco di bivacco serale. Potreste non piacervi, potreste guardare indietro ed avere ancora timore, potreste ricadere e ricadere negli stessi errori, ma potreste anche consapevolmente stupirvi, impressionarvi, autostimarvi, scoprire poi come amarvi, grazie alle continue cadute e successive ripartenze. Almeno ora siete voi a decidere e, responsabilmente e consapevolmente, vi state assumendo la scelta e non l’obbligo di essere.

Per quanto riguarda il tempo che trascorro ai fornelli: adesso, ora, la preoccupazione temporale, la spesa, oddio sono in ritardo non ce la farò mai…. NON mi appartengono più. I percorsi detox, i percorsi cipolla, permettono di dare al tempo il giusto valore. Se mi voglio bene e per stare bene necessito di seguire il mio protocollo, sfogliando la cipolla “senso del dovere” e sostituendola con la foglia vitale del ” voglio volermi bene”, imparerò presto a comprende quanto tempo inutile e superfluo andavo a dedicare a situazioni che mi impoverivano del tempo che mi apparteneva. Imparerò che con l’esempio anche il marito, i figli, le persone che mi circondano, beneficeranno di questa nuovo modo di sentirmi. Accadranno miracoli come: tesoro stasera lavo io i piatti, dammi la lista spesa che mentre rientro dal lavoro la faccio io, mamma guarda mi sono già lavato i denti riordinato la camera…..Non sono utopie, accadono davvero. Basta credere e provare a cambiare la modalità da “essere per dovere” in “sono consapevole di ciò che voglio”. E il tempo si trova.

SARACENO E CACAO MANU

Annunci

From → Parliamone....

20 commenti
  1. Non potevi scegliere ortaggio migliore per rendere l’idea. Quanta verità condivisibile in queste tue parole. Grazie per avermi segnalato questo post. Un linguista potrebbe davvero dire che procura un habit change in chi lo legge. Grazie anche per avermi invitata e accolta nel gruppo di Facebook. A presto.

  2. Antonella S. permalink

    Buongiorno
    Sono molto interessata all’abbinamento alimentazione e kynesiologia. Ho effettuato alcuni test con questa metodica ma le risultanze non sono state soddisfacenti, in quanto i miglioramenti muscolari sono stati brevi, anzi nulli. Volevo chiederele se trattate o avete trattato persone con problemi muscolari. Sono un gruppo Zero, seguo il suo sito e le faccio i miei più profondi complimenti per come riesce a esporre le problematiche e di come non impone soluzioni ma piuttosto consigli. Grazie Antonella Servini

  3. Graziella permalink

    Ciao
    stupefacente istantanea della mia povera esistenza. Grazie per avermi dato uno spiraglio. Ma tu ricevi da qualche parte? come posso contattarti? sono B+ e mi sento ingabbiata e stanca.
    grazie se vorrai rispondermi
    graziella

    • Ciao Graziella
      abbiamo lo stesso gruppo!!
      io ricevo a Cassano d’Adda preso il Centro Crisalide della Emanuela Peretto https://www.facebook.com/profile.php?id=100004499986936
      collaboro con lei elaborando percorsi individualizzati, possibilmente dopo un test Kynesiologico fatto dalla Manu.
      Grazie e forza e coraggio 🙂

      • Anonimo permalink

        Grazie Lux!
        siete un poco lontani ma ci farò un pensierino.
        grazie dal profondo del cuore

  4. Idem come sopra , anch’io “presa” da questo post non comune ….
    Non bene come lo fai tu , ma anch’io ho percorso un cammino di questo tipo e ho imparato a essere la mamma di me stessa: mi voglio un gran bene , mi accetto , ma sono anche severa e cerco di educarmi.
    Un abbraccio virtuale m ma non meno sentito,
    A.
    E grazie.

    • Ciao Anna
      Allora avanti tutta con tutto il bene che possiamo darci e donare. Grazie per essere intervenuta 😉

  5. Valentina permalink

    Ma da dove sei sbucato tu?? Scusami ma avevo intuito, navigando in questo blog (direi alquanto anomalo…) che vi fosse un filo conduttore preciso e ragionato, ma dieci minuti fa, leggendo questo pezzo trovato nelal email, sono rimasta folgorata!! ma da dove hai attinto tutta questa esperienza e capacità di scrivere e riportare quello che ho vissuto e vivo così precisamente, ogni santo e maledetto giorno? non ho parole davvero, mi hai dato una sferzata incredibile. Prossimo obiettivo: imparare a memoria questo scritto, interiorizzarlo e fare quello che dici. Che botta ragazze! ma chi sei??? Grazie è sufficiente? bho! mi stai facendo fare una cosa mai fatta prima, condividere un pensiero con sconosciuti dei quali però mi fido. Che figata!

  6. Ester permalink

    Ciao Lux
    Ti seguo da qualche mese, capitata casualmente sul tuo sito che mi ha incuriosito immediatamente. Mi chiamo Ester e sono un gruppo AB+. Non so se me la sento di contattarti per avere un aiuto, ho capito che qui non si scherza affatto con l’alimentazione e che i percorsi che proponi devono essere davvero tosti! però questo articolo mi è entrato dritto dritto nel cuore. E’ possibile piangere nel riconoscersi in 20 righe scritte da un cuoco? a me è successo e mi si è aperto il cervello. Ti ringrazio dal profondo dell’anima, ora so cosa tentare di fare, consapevolmente come dici, per amarmi.
    Che giornata meravigliosa! grazie Ester

  7. Lucia permalink

    Ciao, complimenti per la tua interiorita’. Cio’ che dici e’ un massaggio per l’anina. Grazie Lucia

  8. Giada permalink

    Come hai ragione… ci si sfoglia si cade ci si rialza ci si sfoglia ancora, poi si ricade e ci si rialza, ma senza affanno, senza paura, con la consapevolezza di essere e quindi di potere. I piccoli miracoli quotidiani di cui parli avvengono realmente ed è bello bearsi in essi. Un abbraccio

  9. Cinzia permalink

    Metti perfettamente a fuoco conflitti interiori in cui mi riconosco. E lo fai con la stessa bellezza con cui ci parli di cibo e alimentazione.
    Anche questo articolo grande nutrimento, questa volta x lo spirito..

    • ciaoooo 😘
      Grazie e fai foto belle dei tuoi muffin o ti spiezzo in due 😃

  10. tatimouse permalink

    sai guardare con gli occhi di dio.
    sei un umano che migliora la specie, grazie a coscienze come la tua la vita su questo pianeta migliora.
    non bisogna essere chissà chi agli occhi del mondo, per operare cambiamenti: ognuno di noi è chiamato a farlo nelle piccole cose.

    questo tuo “pensiero” nel blog ha più senso di tutte le ricette messe insieme.
    grazie.

    • Tati grazie 😘
      Visto che hai legato le mie pupille a Illo lassù in alto….ti sei guadagnata la pozione magica del mattino 😉😉
      Bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: